11 maggio 2020

"Libera Piazza", sostegno alle aziende

“Libera Piazza”, a Sarteano il suolo pubblico ce lo mette il Comune. Ecco le misure a sostegno delle aziende

“Senza imprese non c’è futuro”. È il monito della giunta Landi che ha approvato indirizzi e misure per la ripresa economica: sospensione, azzeramento e riduzione dei tributi locali e un fondo da 60.000 euro

 

Si parte con l’iniziativa “Libera Piazza”: il suolo pubblico ce lo mette il Comune, nessun costo a carico degli esercenti per chi vorrà ampliare all’aperto la propria attività con un supporto concreto sia per la stesura delle pratiche necessarie, sia per l’eventuale modifica della viabilità. Nonché risorse a fondo perduto per compartecipare alle spese necessarie per l’allestimento dei nuovi spazi.

Per quanto riguarda gli altri tributi si sospende tutto ciò che è possibile sospendere fino al 30 giugno, a partire dalla tassa sulle insegne, e si lavora per rimodulare il tributo più oneroso per le imprese: la Tari. “Sul tema – commenta il sindaco Landi – stiamo lavorando insieme agli altri 105 comuni delle province di Siena, Arezzo e Grosseto per ridurre il piano economico generale e poi capire come rimodularlo internamente a favore delle aziende maggiormente colpite dalla crisi”.

Ma c’è un’altra importante decisione presa: con la stessa delibera di giunta l’amministrazione Landi raddoppia le risorse che i cittadini e le associazioni hanno donato negli scorsi giorni a favore della ripartenza sul Conto Corrente attivato ad hoc dal Comune.

“Ad oggi siamo a 120 donazioni eseguite per un totale di circa 30mila euro – fa sapere Landi – un risultato straordinario, frutto della generosità e dell’impegno dei tanti che hanno a cuore il futuro della nostra comunità. A nome di tutta Sarteano a loro dico grazie e sono felice di annunciare che come Comune abbiamo deciso di raddoppiare questa cifra, portandola quindi a 60mila euro, e di destinarla interamente ad iniziative a favore delle imprese sarteanesi da stabilire insieme ai diretti interessati e alle associazioni di categoria”. “Ci sono difficoltà di bilancio importanti e dovremo fare grossi sacrifici per finanziare le misure approvate a favore delle partite iva – prosegue il Sindaco – ma questo è il momento di dare ossigeno a chi fa impresa perché senza imprese non c’è futuro. Per questo, e con questa finalità e questo spirito chiedo, ancora una volta, di continuare a donare”.

Si può farlo tramite bonifico bancario, questi gli estremi: Banca Monte dei Paschi di Siena - filiale di Sarteano - IBAN: IT 33 M 01030 72030 000000287975 - Causale: Donazione Emergenza Covid Sarteano. Un gesto concreto per dare energia a famiglie, imprese e Comune che, insieme, sono impegnate giorno dopo giorno nel duro percorso di rinascita fuori dall’emergenza.

Ufficio Stampa
Comune di Sarteano

stampa@comune.sarteano.si.it
mobile: +39 349 2322876

Valentina Chiancianesi
Enrico Bertelli
Valdichiana Media
 

torna all'inizio del contenuto