• castello-sarteano.jpg

Tutti i Comuni della Valdichiana Senese dicono “no” alla violenza contro le donne

Nei dieci comuni in arrivo la mobilitazione culturale e sociale per l’eliminazione della violenza contro le donne con tre settimane di eventi (fino all’11 dicembre 2022)

 (Valdichiana Senese, Siena) - Biblioteche, palazzi comunali, monumenti illuminati di rosso, drappi, scarpe, panchine rosse, posti occupati per le donne uccise e tanti eventi culturali di sensibilizzazione sociale con spettacoli teatrali, convegni, presentazione di libri e seminari: tutto per inneggiare unanimamente e per dire “No” alla violenza contro le donne. I dieci Comuni della Valdichiana Senese uniti per l’eliminazione della violenza contro le donne e per “gridare” per un futuro diverso, questo in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne (25 novembre). Molteplici le iniziative promosse dal Servizio Associato Pari Opportunità dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese, presieduto da Orietta Parretti, che si protrarranno per tre settimane (fino all’11 dicembre 2022).

Al centro del programma: una rappresentazione teatrale di letture-spettacolo, dedicato alle donne iraniane in lotta per la libertà e i diritti - “Donna vita libertà”, le tre parole bellissime, gridate anche dagli uomini, al fianco delle loro donne senza velo, nell'Iran di Mahsa Amini, hanno ispirato le letture; un monologo di tutte le delegate alle Pari Opportunità dei dieci Comuni della Valdichiana Senese in piazza, con tutte le donne e uomini che si uniranno, per ribadire che “La violenza non può e non deve mai essere normalità”; lo spettacolo teatrale “La Guerra la combattono gli uomini ma la perdono le donne. La Nostra Storia Dimenticata", evento organizzato dal Centro Pari Opportunità della Valdichiana Senese, in collaborazione con tutti e dieci i Comuni che ne fanno parte.


Tutte le iniziative sono ad ingresso libero. Il programma dettagliato sul sito dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese.

"Queste iniziative di sensibilizzazione dell'opinione pubblica sono fondamentali, considerato che anche in questi giorni continuiamo a sentire notizie di donne uccise - afferma Orietta Parretti, Presidente delle Pari Opportunità dell’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese e Consigliere con delega alle Pari Opportunità del Comune di San Casciano dei Bagni -. Ma, purtroppo abbiamo visto, dai fatti di cronaca, che si può morire anche d’altro: una ciocca di capelli non al posto giusto. Per questo abbiamo voluto, attraverso uno spettacolo dedicato alle donne iraniane - che stanno lottando, dopo l’uccisione di Masha Amini in Iran, sfilando a mani nude un potere armato, nella battaglia per la conquista dei diritti e della libertà (battaglia che non ha lasciato indifferenti donne e uomini di tutto il mondo) - inserire nel programma uno spettacolo dedicato a loro”.

Anche noi, delegate dei dieci Comuni della Valdichiana Senese, scenderemo in piazza - prosegue Orietta Parretti -. Presenteremo un monologo. Occorre anche far vedere la propria faccia, non solo dire di esserci e crederci. Quindi noi ci mettiamo la nostra faccia, e siamo certe si uniscano a noi in piazza tante altre donne, e tanti uomini, per dire “no” alla violenza e cambiare le cose. La violenza contro le donne non deve mai rappresentare la normalità, in nessuna forma (verbale fisica psicologica) e le donne non devono, e non possono, entrare nei meccanismi che le porta ad una ‘prigione’. Questo riguarda le violenze su tutti: bambini e bambine, persone non autosufficienti, ragazzi e ragazze. La violenza non può e non deve mai essere normalità!.

Ringrazio le Amministrazioni comunali di Cetona, Chiusi, Chianciano Terme, Montepulciano, Pienza, Sarteano, San Casciano dei Bagni, Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda, che dimostrano grande sensibilità su questa tematica che riguarda tutti e sostengono anche il grande lavoro delle volontarie dell’Associazione Amica Donna e dello Sportello di ascolto del territorio, entrambe attive nel contrasto al fenomeno della violenza contro le donne e pronte ai aiutare le donne in difficoltà” - conclude Parretti.

Il programma, messo a punto dal Centro Pari Opportunità della Valdichiana Senese, in collaborazione con i dieci Comuni della Valdichiana Senese, con associazioni culturali e sociali e con la mobilitazione di tante cittadine e cittadini, è iniziato lunedì 21 novembre, e proseguirà fino all’11 dicembre 2022, con molteplici iniziative, come l’illuminazione di rosso delle biblioteche comunali (Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Pienza, Sarteano, Sinalunga) e la presentazione di sezioni di libri dedicati all’eliminazione della violenza contro le donne. Ma non saranno solo le biblioteche ad essere illuminate di rosso: in tutti i dieci Comuni della Valdichiana Senese il rosso illuminerà i palazzi dei centri storici, i monumenti, le fontane presenti, tutto per voler gridare ad una società diversa che abbia il suo futuro, si spera molto prossimo, privo di segnalazioni di violenza contro le donne.

I palazzi comunali dei dieci Comuni della Valdichiana Senese, inoltre, aderendo alla proposta della Provincia di Siena, saranno adornati con oggetti in rosso, simbolo condiviso del contrasto alla violenza contro le donne: drappi, scarpe e fiocchi. Tanti purtroppo i “Posti occupati” nei luoghi pubblici, dislocati nei palazzi comunali e nelle piazze dei dieci comuni, a ricordare le donne uccise, che anche quest’anno si aggiungeranno a quelli esistenti dislocati nei vari comuni (i nuovi saranno installati a Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Pienza e Monticchiello, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena e in diverse attività commerciali che hanno aderito e a Trequanda). In cartellone anche eventi specifici organizzati dal Centro Pari Opportunità della Valdichiana Senese come i due spettacoli teatrali: “Rifiorirò dalle mie ferite”, dedicato alle donne iraniane e La Guerra la combattono gli uomini ma la perdono le donne. La Nostra Storia Dimenticata".

Il programma dettagliato

Venerdì 25 novembre 2022 a Chianciano Terme (ore 11.30) sarà inaugurata una panchina rossa presso l’Istituto alberghiero Pellegrino Artusi; nel pomeriggio (ore 15.30) a Montepulciano, presso la Sala “ex macelli”, si terrà un convegno “La violenza sulle donne non ha età. Come difendersi”, promosso da Spi CGIL; a Chiusi Città (ore 21.00), presso la Sala Polivalente di San Francesco si terrà una tavola rotonda per riflettere sulla violenza, conoscere e approfondire gli strumenti per combatterla; in contemporanea, a Trequanda (alle ore 21.15) presso la Sala Polivalente si potrà assistere allo spettacolo teatrale, a cura dell’Associazione Astrolabio “SceglisempreQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.”.

Sabato 26 novembre 2022 a Bettolle (Sinalunga) presso la Sala Polivalente (ore 10.00) si svolgerà il convegno, ad ingresso libero “Per le Donne, Con le Donne. Violenza di genere: emersione, contrasto e prevenzione in Valdichiana Senese”, a seguire sarà offerto un buffet; a Sant’Albino (Montepulciano) inaugurazione panchina rossa (ore 11.00); a Valiano (Montepulciano) inaugurazione panchina rossa (ore 15.00); alla Pieve di Sinalunga (Piazza della Ripa) verranno inaugurate due panchine rosse (realizzate da privati cittadini) (ore 16.00); a Chiusi Scalo (ore 16:30) presso la Saletta Banca Tema (Via Mameli) sarà presentato il libro “Bread & roses. Storie straordinarie di ordinaria discriminazione” di Marina Capponi e Daniela Morozzi (edito da Porto Seguro, 2020); a Farnetella (Sinalunga), in Piazza San Giovanni, sarà inaugurata una panchina rossa, con la partecipazione delle associazioni locali e di tutta la cittadinanza (ore 17.00); a Sarteano (ore 18.00) presso il Teatro comunale Degli Arrischianti, l’Associazione culturale e di promozione sociale “Donne di Carta” presenta lo spettacolo teatrale, dedicato alle donne iraniane, “Rifiorirò dalle mie ferite”, evento organizzato dal Centro Pari Opportunità Valdichiana Senese, in collaborazione con tutti e dieci i Comuni che ne fanno parte dove sul palcoscenico si esibiranno “persone-libro” in letture-spettacolo; a Montepulciano presso il Teatro Poliziano (ore 21.15) l’Associazione ArtedaParte presenta lo spettacolo teatrale “La Guerra la combattono gli uomini ma la perdono le donne. La Nostra Storia Dimenticata", evento organizzato dal Centro Pari Opportunità della Valdichiana Senese, in collaborazione con i dieci Comuni che ne fanno parte; a Chianciano Terme presso il Teatro Caos (ore 21.15) LST Teatro presenta “Il Destino di un’Avvelenatrice”, uno spettacolo teatrale che narra la vita di Giulia Tofana, vissuta nella prima metà del XVII° Secolo, che deve la propria secolare fama alla produzione e vendita di un potente veleno capace di ammazzare senza lasciare tracce.

Domenica 27 novembre 2022 a San Casciano dei Bagni verrà inaugurata una panchina rossa (ore 11.00); a Pienza (ore 17:00) presso la Biblioteca comunale verrà proiettato il film “Un giorno perfetto” a cura dell’Associazione Letteraria Stefano Tuscano; ad Abbadia di Montepulciano (ore 17.30) al Teatro Poliziano l’Associazione ArtedaParte propone lo spettacolo teatrale “La Guerra la combattono gli uomini ma la perdono le donne. La Nostra Storia Dimenticata", organizzato dal Centro Pari Opportunità della Valdichiana Senese, in collaborazione con i dieci Comuni che ne fanno parte.

Sabato 3 dicembre 2022 a Cetona (ore 15.00), in Piazza Giuseppe Garibaldi, le delegate dei dieci Comuni dell'Unione reciteranno alcuni brani tratti dal monologo “Il nome potete metterlo voi” di Mauro Monni; a San Casciano dei Bagni (ore 21.15), presso il Teatro dei Georgofili Accalorati, l’Associazione ArtedaParte porta in scena lo spettacolo teatrale “La Guerra la combattono gli uomini ma la perdono le donne. La Nostra Storia Dimenticata", organizzato dal Centro Pari Opportunità della Valdichiana Senese, in collaborazione con i dieci Comuni che ne fanno parte.

Domenica 4 dicembre 2022 a Montefollonico (Torrita di Siena) al Teatro Bruno Vitolo (ore 17.30) ci sarà lo spettacolo teatrale “La Guerra la combattono gli uomini ma la perdono le donne La Guerra la combattono gli uomini ma la perdono le donne. La Nostra Storia Dimenticata", organizzato dal Centro Pari Opportunità della Valdichiana Senese, in collaborazione con tutti i comuni che ne fanno parte.

Venerdì 9 dicembre 2022 a Trequanda (ore 21.00), presso la Sala Polivalente, si svolgerà la conferenza “La Guerra Sul Corpo Delle Donne” con Sara Lucaroni.

Link utili:

Associazione Amica Donna (Ascolto e accoglienza a donne vittime di violenza): https://www.associazioneamicadonna.it/

Pari Opportunità dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese e Sportelli di ascolto nel territorio:

https://www.unionecomuni.valdichiana.si.it/uffici-e-servizi/uffici-e-servizi-associati/area-amministrativa/2-generale/142-pari-opportunita

--