• castello-sarteano.jpg

Iniziano gli eventi culturali del borgo senese con al centro le arti visive, la musica, il patrimonio culturale


(Sarteano) – A Sarteano la primavera riparte dalla cultura mettendo al centro le arti visive, le musiche, il patrimonio culturale. Già dallo scorso fine settimana, gli eventi culturali sono ripresi con un doppio appuntamento culturale, l’esibizione degli Ottimi per Caso per il “Concerto dell’Annunziazione” e lo spettacolo teatrale “Invisibili”. Il prossimo fine settimana, all’interno del “Festival di Pasqua”, che coinvolge anche i comuni di Montepulciano e Pienza, altro concerto di musica classica al Teatro degli Arrischianti “Suoni barocchi” e l’inaugurazione di “Empty”, mostra diffusa delle opere di Giuseppe Guanci che saranno esposte nei principali luoghi della cultura sarteanesi.

 

Questi gli appuntamenti dalla settimana di Pasqua

 

“Festival di Pasqua”

 

Da sabato 16 a lunedì 18 aprile 2022 si svolge il “Festival di Pasqua”, ideato da Eleonora Contucci nel 2015, promosso dal Comune di Montepulciano in collaborazione con il Comune di Sarteano e Pienza, che propone “Suoni Barocchi”, con musiche di Bach, Corelli, Telemann, Vivaldi. Il primo dei concerti si terrà proprio a Sarteano, al Teatro comunale degli Arrischianti, sabato 16 aprile 2022 alle ore 17.30. I barocchi è un ensamble d’archi con Daria Zappa e Svetlana Sazonenko (violini), Pascal Suter (flauto soprano), Massimiliano Matesic (clavicembalo e direzione).

 

Mostra diffusa “Empty” di Giuseppe Guanci

 

Sempre il 16 aprile 2022alle ore 16, verrà inaugurata la mostra diffusa “Empty” dello “scultore del vuoto”, l’architetto/artista Giuseppe Guanci, in programma a Sarteano fino a domenica 12 giugno 2022. L’evento è curato da Stella Severini per Intrepido Servizi, e si articolerà nei luoghi più significativi del borgo di Sarteano (Sala d’Arte Beccafumi, Museo civico archeologico, Rocca Manenti, Museo dei presepi del mondo, Biblioteca comunale). Le opere esclusive sono state realizzate per questi spazi espositivi. La mostra di Giuseppe Guanci rientra nel progetto RAM (Rocca Manenti Art), avviato dal Comune nel 2016 con l’obiettivo di valorizzare gli edifici storici di Sarteano a partire dal “Castello Manenti”, una rocca medievale che serviva per la difesa militare e che ora è luogo simbolo per “la difesa dell’arte e della cultura”. Con il progetto RAM, in questi anni, sono state proposte mostre di fotografi di fama internazionale come quella della giapponese Yoshie Nishikawa, del reportagista Enzo Ragazzini, di Carlotta Bertelli, del calabrese Raffaele Mintepaone e del fotografo americano Marshall Vernet. La mostra “Empty” è organizzata da Intrepido srl, soggetto gestore dei beni culturali e della promozione turistica, per conto del Comune di Sarteano (per gli orari di apertura delle strutture indicate: www.sarteanoliving.it). L'ingresso è gratuito (vale il biglietto cumulativo per musei e castello, a 8 euro. Ulteriori informazioni e per visite guidate e prenotazioni presso Ufficio cultura e turismo di Sarteano (Piazza Bargagli, 14 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; telefono: +39 0578 269212).