Referendum abrogativo del 17-04-2016

Image Referendum abrogativo del 17-04-2016

Il Consiglio dei ministri, nella seduta del 10 febbraio 2016, ha approvato il decreto per l’indizione del referendum popolare relativo all’abrogazione della previsione che le attività di coltivazione di idrocarburi relative a provvedimenti concessori già rilasciati in zone di mare entro dodici miglia marine hanno durata pari alla vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale. La consultazione si terrà il 17 aprile 2016.

Voto degli elettori temporaneamente all´estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche e dei familiari conviventi

La legge 6 maggio 2015, n. 52, di riforma del sistema di elezione della Camera dei Deputati, ha introdotto modifiche alla disciplina del voto nella circoscrizione Estero per le elezioni politiche e per i referendum di cui articoli 75 e 138 della Costituzione, prevedendo il voto per corrispondenza degli elettori temporaneamente all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche e dei loro familiari conviventi.

Pertanto, in occasione del referendum popolare del 17 aprile, indetto con D.P.R. 15 febbraio 2016 (GU del 16 febbraio), gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi, nonché i familiari con loro conviventi, possono esprimere il voto per corrispondenza.
L’opzione per il voto per corrispondenza deve pervenire al Comune d’iscrizione nelle liste elettorali entro i dieci giorni successivi alla data di pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi elettorali (con possibilità di revoca entro lo stesso termine), ossia entro il 27 febbraio 2016.
In sede di prima attuazione con le consultazioni referendarie del corrente anno, il suddetto termine è da considerarsi meramente ordinatorio e, verranno considerate valide le opzioni pervenute in tempo utile entro il trentesimo giorno antecedente la votazione in Italia.
 

Voto domiciliare

 

Gli elettori affetti da infermità che non possono allontanarsi dall’abitazione neppure con l'ausilio del trasporto pubblico per disabili, possono votare a domicilio. È necessario inviare al comune (indirizzata al sindaco) una dichiarazione in carta libera attestante la volontà di esprimere il voto presso l'abitazione, specificando l’indirizzo, con allegata la certificazione medica – scadenza 28/03/2015
 

Rilascio dei certificati agli elettori fisicamente impediti

 

Nel giorno di  DOMENICA 17 APRILE 2016 per il rilascio dei suddetti certificati il medico sarà presente a Sarteano dalle ore 8,30 alle ore 9,15 presso distretto sanitario.

 

piano operativo per il rilascio dei certificati agli elettori fisicamente impediti 
 

Informazioni su chi può votare, dove si vota quando si vota.

Descrizione

Ad aprile 2016 i cittadini italiani vengono chiamati a votare per il referendum popolare relativo all'abrogazione della previsione che le attività di coltivazione di idrocarburi, relative a provvedimenti concessori già rilasciati in zone di mare entro dodici miglia marine, abbiano durata pari alla vita utile del giacimento.

Quesito referendario
"Volete voi che sia abrogato l’art. 6, comma 17, terzo periodo, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, “Norme in materia ambientale”, come sostituito dal comma 239 dell’art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)”, limitatamente alle seguenti parole: “per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale”?

Per ulteriori informazioni consultare il sito della Farnesina

Chi può votare

Sono ammessi al voto tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali che abbiano già compiuto il diciottesimo anno d'età nel giorno della consultazione; sono esclusi dalla votazione i cittadini comunitari anche se iscritti nelle liste elettorali aggiunte per le elezioni comunali ed europee.

Gli elettori italiani residenti all'estero possono votare per corrispondenza o presentare opzione di voto in Italia.
Quando si vota

Domenica 17 aprile 2016; i seggi rimangono aperti dalle ore 7:00 alle ore 23:00.

Dove si vota

Il seggio dove l'elettore deve recarsi è indicato sulla tessera elettorale, sotto la sezione riportante i dati anagrafici dell'elettore.
La sezioni elettorali sono ubicate presso l'edificio della scuola primaria, sita in Viale Beato Alberto al n. 2.

Come si vota

Per votare è necessario presentarsi al seggio muniti di tessera elettorale e di documento di riconoscimento.
Nel caso in cui gli spazi della tessera elettorale siano esauriti è possibile richiedere il rilascio di una nuova tessera presso l'ufficio elettorale.
Per quanto riguarda coloro che non sono in grado di esprimere il voto autonomamente e devono usufruire del voto assistito, sono stati  pubblicati in questa sezione i riferimenti relativi alle strutture che rilasciano la certificazione necessaria.
Relativamente alla modalità di espressione del voto si ricorda che votando SI, si esprime la volontà di abrogare l'attuale norma; votando NO si manifesta la volontà di mantenere la normativa esistente.

Riferimenti

ufficio elettorale - Servizi Demografici

palazzo comunale  II piano,

 Corso Garibaldi 7  

Telefono 0578269217

Fax 0578269255

Email anagrafe@comune.sarteano.si.it



ATTENZIONE orario straordinario in occasione del referendum del 17/04/2016
sabato 9, venerdì 15 e sabato 16 aprile dalle 8:15 alle 18:00
domenica 17 aprile dalle 7:00 alle 23:00