Incontro sulla sicurezza dei minori su Internet e i social networks

Image Incontro sulla sicurezza dei minori su Internet e i social networks

Atti dell'incontro sulla sicurezza dei minori su Internet e i social networks, tenutosi a Sarteano il 15 aprile 20015

Lo scorso 16 aprile 2015 si è tenuto nella sala mostre del comune un incontro organizzato dall'Assessorato all'Istruzione dal titolo:
 
"La sicurezza dei minori in rapporto ad Internet e ai Social Networks - ruolo dei genitori, degli insegnanti e dell'ambiente sociale".
 
Ecco come il consigliere, nonché relatore, Alessandro Morgantini ha relazionato sull'incontro in sede di Consiglio Comunale:
 
«I nuovi mezzi di comunicazione e socializzazione ci mettono di fronte a una vera e propria rivoluzione nell'ambito della comunicazione, dei rapporti interpersonali e della coscienza che ognuno di noi ha di sé e del suo "spazio sociale". Oltre alle tante nuove opportunità, questo nuovo scenario presenta però anche nuovi rischi, in vari ambiti, anche e soprattutto se si ha un ruolo di responsabilità nei confronti di soggetti minori, come nel caso di genitori, insegnanti, educatori, etc.
 
I nuovi rischi, o le nuove forme di rischi già noti, possono ricadere in vari ambiti tradizionalmente anche molti distanti tra loro. È per questo motivo che per l'incontro del 16 aprile scorso ci siamo avvalsi del contributo di vari esperti:
 
la Dott.ssa Chiara Galli, psicoterapeuta, dell'associazione l'Albero di Chiusi, che ha fornito una serie di consigli su come affiancare i nostri ragazzi nell'utilizzo di questi nuovi strumenti, e su come capire se e quando c'è da essere preoccupati;
 
il Dott. Massimo Paterni, Tossicologo Medico, Direttore dell'Unità Operativa Dipendenze dell'ASL 7 Siena, che ha fatto vedere come ci sia il rischio di sviluppare, sia da parte dei ragazzi che degli adulti, una vera e propria dipendenza clinica nei confronti di questi mezzi di comunicazione;
 
l'avvocato Stefano Sabbatini, che ha illustrato varie fattispecie di reati compiuti su Internet che, consapevolmente o meno, possono vedere ragazzi e adolescenti come protagonisti, sia nella figura di vittima che di "carnefice" e come, in questo caso, la responsabilità legale ricada sui genitori;
 
e sono stato relatore anche io, in qualità di ingegnere informatico. Io ho fornito alcune dritte su come indentificare e fronteggiare le più diffuse truffe di cui si può cadere vittima on-line, e su come mantenere i propri dispositivi - e i propri dati - al sicuro da intrusioni, furti, infezioni informatiche e quant'altro.
 
Il tema è davvero di grande attualità ed interesse, come testimoniato dal fatto che la serata è stata un buon successo: la sala mostre era pressoché piena e i presenti, insegnanti degli istituti scolastici di Sarteano - e anche dei paesi vicini - genitori e cittadini qualunque hanno dimostrato un'attenzione viva e partecipe anche di fronte agli argomenti più ostici dal punto di vista tecnico.»
 
Queste le slide, da scaricare, che hanno accompagnato gli interventi: