Feste e ricorrenze

 

La Giostra del Saracino
Luogo: Sarteano
Tipologia: Folklore
 
L’evento più importante della vita sociale di Sarteano è senza dubbio costituito dallaGiostra del Saracino, una manifestazione che si svolge il 15 agosto di ogni anno come rievocazione storica di antichi tornei equestri, per ricordare gli scontri tra i cavalieri e i saraceni.
Nella Giostra il cavaliere si lancia con il cavallo al galoppo contro una statua di legno che rappresenta appunto il saraceno, posta su un perno fissato nel terreno, con un “mazzafrusto” ovvero un grappolo di palle di legno nella destra e uno scudo nella sinistra. Il cavaliere deve cercare di infilare, con una stoccata della lunga lancia, un anello che è posto in cima allo scudo; se il cavaliere sbaglia il colpo e prende il “Buratto” questo girerà su sé stesso colpendo alle spalle il cavaliere non abile.
Da alcuni documenti sappiamo che la giostra si effettuava per lo meno dal 1583 per la festa di San Rocco il 16 agosto, ed insieme ad essa si organizzava anche il Gioco della Pugna, uno scontro tra squadre molto violento e pericoloso. Proprio per la sua durezza la Pugna fu abolita nel 1712, così la Giostra conobbe nel XVIII secolo il suo momento di maggior splendore. 
Nel 1755 fu spostato il luogo della disputa dalla stretta e pericolosa “strada di mezzo” (oggi Corso Garibaldi) alla piazza centrale dove si corre tutt’ora. Documenti scritti ne attestano la durata fino al 1820 e notizie orali la riportano anche per i decenni successivi.
La Giostra attuale è stata attivata a partire dal 1933, anno in cui sono state istituite le cinque contrade odierne ed è stato stilato il regolamento. La suddivisione del territorio comprende: San Lorenzo o Porta Monalda nei colori del bianco-rosso; San Martino o Porta Umbra in bianco-azzurro; Sant’Andrea o Castiglioncello in azzurro-rosso; Santissima Trinità o Spineta in giallo-viola; San Bartolomeo o il Romitorio in bianco-viola. Prima della gara vera e propria le Contrade sfilano in costumi d’epoca insieme al carroccio trainato dai buoi che porta il palio dipinto ogni anno da un artista diverso che andrà nelle mani del vincitore: i capitani, le dame, gli sbandieratori, i musici, i giostratori e i palafrenieri con il cavallo della gara percorrono tutte le vie del paese fino alla piazza.
Altre manifestazioni molto sentite e che hanno lunghe tradizioni alle spalle sono le fiere: documentate fin dal XVI secolo quando le deliberazioni del Consiglio Generale e di Credenza della Comunità davano una serie di disposizioni per l’evento che durava più giorni. Ad oggi i due appuntamenti annuali sono: la Fiera di San Lorenzo il 10 agostoe la Fiera di San Martino l’11 novembre.
Inoltre due importanti eventi musicali si svolgono tutti gli anni a Sarteano: in primavera il Festival Musica in Etruria organizzato dal Comune con l’Orchestra Giovanile della Scuola di Musica di Fiesole e in estate il Sarteano Jazz che vanta una tradizione pluridecennale e che ha visto grandi artisti del genere suonare nelle piazze del paese.
 
Fiera di San Lorenzo
Luogo: Sarteano
Tipologia: Fiera
Per informazioni: 0578269226
Ogni anno il giorno 10 Agosto, si svolge la Fiera di San Lorenzo con banchi e prodotti di ogni genere e qualità per attrarre quanto più la popolazione sarteanese i turisti e le popolazioni limitrofe.
 
Fiera di San Martino
Luogo: Sarteano
Ogni anno il giorno 11 Novembre, si svolge la Fiera di San Martino con banchi e prodotti di ogni genere e qualità per attrarre quanto più la popolazione sarteanese e le popolazioni limitrofe
Festa della Riconciliazione delle Contrade
Luogo: Sarteano
La prima domenica di ottobre si svolge la festa della riconciliazione delle Contrade della Giostra del Saracino nella Chiesa di San Francesco a Sarteano.